Gnatologia

 
Che cos’è? E su quali patologie interviene?

Manufatti protesici: il gig anteriore spiegato da Ban

 
 
 
“Mi si è aperto un mondo dal punto di vista professionale!
In questi ultimi anni si vedono sempre di più bocche di pazienti che, nonostante la loro relativa età, sono praticamente e completamente abrase! Come riusciamo a riabilitarlo correttamente? Tramite protocolli certi e ripetibili! Prepariamo un gig anteriore in modo da de-programmare la chiusura del paziente e la posizione dei propri condili. Probabilmente dopo tanti anni di abrasione il paziente farà fatica a tornare in relazione centrica e noi non possiamo con un movimento forzare e portare in questa posizione i suoi condili.

Probabilmente il nostro paziente assumerà una posizione abituale, non forzata appunto, ma abitudinaria.
Quindi tramite la posizione del gig anteriore e con delle mascherine termo stampate, inserite nelle arcate dentali, blocchiamo questa nuova posizione assunta con una resina di estrema precisione. Con questo sistema trasferiamo correttamente al laboratorio e nell’articolatore la nuova posizione del paziente in modo da non perdere nessun dato: ora, è nei futuri passaggi di lavoro!

Ovviamente il tutto è realizzato rispettando la corretta posizione e presa dell’arco facciale che è fondamentale per una perfetta costruzione del manufatto protesico”.